Certificates – Pro e Contro

certificates reverse

Quali sono i pro e i contro dei certificates? Quali i vantaggi e quali gli svantaggi per chi investe con i certificati di investimento? Quando si guadagna con i certificates?

Pro e Contro i certificati di investimento

I certificati di investimento hanno fatto registrare una notevole crescita in questi ultimi anni. È salito esponenzialmente il volume, così come il numero di operatori attivi nel settore, migliorando la liquidità complessiva sugli investment certificates. Cosa spinge un numero sempre maggiore di traders e investitori a utilizzare i certificates e quali sono i loro punti di forza? Insomma, quali sono i pro e i contro dei certificates? Vediamo nel dettaglio lo scenario.

Tra i pro dei certificates troviamo numerosi vantaggi. La possibilità per esempio di guadagnare anche se il sottostante si muove moderatamente nella direzione opposta a quella ipotizzata, ma anche quello di poter creare strumenti su panieri di strumenti altrimenti difficilmente combinabili. Va poi sottolineata la flessibilità dei certificates, con numerose strutture disponibili e tante opzioni, come l’effetto airbag, l’opzione autocallable, l’effetto quanto.

I certificates, però, hanno anche degli elementi di rischio, come il rischio emittente. Il capitale è solitamente condizionatamente garantito, ossia se la barriera del certificato non viene infranta.

Vantaggi dei Certificates

I pro dei certificates, ossia i vantaggi, sono numerosi. Con gli investment certificates infatti è possibile investire su un ampio range di strumenti finanziari. Potenzialmente è possibile creare posizioni di investimento diversamente non costruibili.

Con i certificates l’investitore può guadagnare anche se i sottostanti cui fa riferimento subiscono delle perdite. Ebbene sì, è proprio così. Se i sottostanti non scendono sotto il livello barriera, l’investitore ottiene un profitto anche se la sua idea di investimento era moderatamente sbagliata.

Un esempio

Per esempio, un certificato con prezzo di osservazione a 12 euro su Eni e barriera al 50%, determinerebbe un flusso di cassa positivo per l’investitore anche a fronte di una discesa di Eni a 7 o 8 euro. In altre parole, nonostante una discesa del 30-40% del sottostante del certificate, l’investitore otterrebbe un profitto. Al tempo stesso l’investimento sarebbe profittevole se il sottostante salisse o rimanesse stabile.

Un pro dei certificates è che sono fiscalmente efficienti. Con le loro cedole è possibile compensare precedenti minusvalenze, così come con eventuali capital gain ottenuti da vendite di certificati di investimento a prezzi superiori a quelli di acquisto.

Le commissioni sono di norma ridotte, anche occorre sempre esaminare con attenzione i prodotti e le loro schede informative. Non vanno poi dimenticate le commissioni applicate dal broker o dalla banca utilizzato per acquistare i certificates.

certificati cedola
Vantaggi e svantaggi dei certificates. Fra i principali punti di forza vi è il fatto che si tratta di prodotti finanziari fiscalmente efficienti

La liquidità

La liquidità sui certificati di investimento è di norma garantita dall’emittente, che si pone nel ruolo di market maker. Spesso sul SeDex e sull’EuroTLX possiamo notare posizioni rilevanti (per esempio blocchi di ordini da 100 o 1000 pezzi sia in bid che in ask). È appunto l’emittente che si pone da controparte per garantire la liquidità agli investitori che vogliano comprare o vendere certificates.

Anche sotto questo punto possiamo dunque dire che il mercato dei certificates sia migliorato notevolmente. Va però ammesso che talvolta vi sono ancora eccezioni, con emittenti che di tanto in tanto allargano lo spread anche a parecchi punti percentuali, sfavorendo gli investitori.

Rischi dei certificates

Se vogliamo analizzare i rischi (o i “contro”) dei certificates, dobbiamo senz’altro menzionare il rischio emittente. Infatti, se un emittente dovesse risultare insolvente, l’investitore che ha acquistato i certificates potrebbe perdere l’intero capitale, indipendentemente dalla performance dei sottostanti cui fa riferimento il certificato.

Anche nei certificates è possibile incappare in perdite economiche, generando quindi minusvalenze. Con l’eccezione dei certificati a capitale protetto (anche detti certificati a capitale garantito), il rimborso a scadenza può anche essere inferiore rispetto a quanto pagato per acquistare il prodotto.

certificati maxi cedola
Quali sono i rischi e quali i punti di forza dei certificates?

Certificates: un esempio

Prendiamo il caso del certificato menzionato nel precedente paragrafo su Eni con strike a 12 euro e barriera al 50%. Se Eni dovesse scendere a 4 euro, l’investitore si troverebbe di fronte ad una perdita del 66%, che rispecchierebbe la performance dell’azione. Non incasserebbe eventuali dividendi staccati dal titolo azionario, altro elemento da considerare.

Il tetto massimo

Va poi sottolineato che i certificates spesso hanno dei cap, ossia dei tetti massimi, alla partecipazione al profitto del sottostante. in altre parole, acquistando un certificato di investimento su Tesla con prezzo iniziale a 250 dollari, barriera a 125 dollari e cedola del 12% annuo, l’investitore avrebbe ottenuto un rendimento pari all’1% mensile per un lauto 12% annuo.

Chiaramente chi avesse acquistato l’azione, che ha messo a segno un rialzo superiore al 500% fra la fine del 2019 ed il 2020, avrebbe ottenuto profitti nettamente superiore. Questo discorso non vale invece per i certificati che replicano linearmente la performance del sottostante, a patto che non vi sia un tetto massimo di partecipazione ai profitti da parte dei detentori dei certificates.

La liquidità sui certificates è migliorata notevolmente negli ultimi anni. Si tratta tuttavia di un mercato ancora relativamente sottile. È quindi fondamentale studiare l’emittente ed il suo comportamento, anche in sede di market making. Sono poi da monitorare con attenzione costi impliciti ed espliciti dei certificates.

Seguici le news di Investire-certificati.it su:

Seguici su Facebook Seguici su Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui