Express Certificates – Opzione Autocallable

0
27
investire in borsa
certificati finanziari

Express certificate cosa sono? Certificati di investimento express e opzione autocallable: definizione e analisi. Quali sono i punti da conoscere?  Sono definiti express i certificati di investimento che consentono all’emittente il rimborso anticipato del certificates tramite l’opzione autocallable

Questa opzione diventa attiva al verificarsi di determinate condizioni, fissate alla nascita del certificato di investimento medesimo. Nel caso in cui l’express certificates venga richiamato anticipatamente dall’emittente, l’investitore riceverà il valore nominale del certificato, con l’aggiunta di un bonus addizionale, oppure con il pagamento di tutte le cedole dovute fino a quel momento (con l’effetto memoria, ossia il richiamo anticipato dell’express certificate per l’opzione autocallable farebbe sì che l’investitore riceva anche le eventuali cedole precedentemente non pagate e finite in memoria).

L’opzione autocallable nei certificates express

Come funziona il certificato autocallable? Sostanzialmente se ad una data di osservazione del certificato (a partire da una determinata data, per esempio dal sesto mese di vita dell’express certificates in poi) il sottostante o i sottostanti cui l’express certificates fa riferimento si dovessero trovare al di sopra di un determinato valore, l’emittente avrebbe la facoltà di richiamare il certificato grazie all’opzione autocallable.

Un caso di certificato express

Poniamo per ipotesi il caso di un certificato express (con l’opzione autocallable quindi) emesso al tempo zero, con scadenza ad un anno, osservazione della barriera capitale soltanto a scadenza, avente come sottostante il titolo azionario Intesa Sanpaolo, un prezzo di osservazione iniziale del certificato di 2 euro per azione (tralasciamo le percentuali di cedola e barriera del certificato, altri elementi ovviamente da considerare per l’investitore nella scelta l’express certificates). Poniamo, sempre per ipotesi, che l’opzione autocallable sia attivabile dal sesto mese di vita del certificato se il valore del sottostante dovesse essere pari o superiore a 100% del valore iniziale.

Express certificates dopo 6 mesi

Se, per ipotesi, dopo 6 mesi nella data della rilevazione dell’express certificates il valore dell’azione Intesa Sanpaolo dovesse essere pari a 2,09 euro (o qualsiasi altro valore superiore ai 2 euro osservati alla nascita dell’express certificate), l’emittente richiamerebbe il prodotto finanziario in questione per via dell’opzione autocallable. Dovrebbe pagare all’investitore l’intero capitale iniziale e tutte le cedole dovute fino a quel momento. Viceversa, se il prezzo di Intesa Sanpaolo dovesse essere pari a 1,78 euro (oppure ogni altro valore inferiore ai 2 euro), il certificato express continuerebbe ad esistere almeno fino alla successiva data di osservazione, in quanto il prezzo si troverebbe al di sotto del valore trigger che rende attiva l’opzione autocallable.

Percentuali variabili

Va sottolineato come l’autotrigger dell’opzione autocallable potrebbe anche essere fissato a valori diversi dal 100% o su percentuali variabili nel corso della vita del certificato d’investimento medesimo, per esempio al 100% dello strike iniziale dell’express certificate fra il sesto e l’ottavo mese, per poi scendere al 90% fra il nono e l’undicesimo mese di vita del certificates. In tal caso sarebbe sufficiente che in una delle ultime tre rilevazioni il prezzo del sottostante fosse pari o superiore a 1,80 euro, ossia il 90% del valore della rilevazione fatta all’inizio della vita del certificato, per far si che l’opzione autocallable divenisse attiva sull’express certificate analizzato.

Certificati autocallable con più sottostanti

Se invece l’express certificates fosse legato a più sottostanti lo scenario sarebbe simile, ma con alcune varianti. Solitamente il prezzo del certificates viene vincolato alla performance del peggiore sottostante (worst off), anche se questo sarebbe da verificare nel KID dell’express certificate in questione. Come caso esemplificativo l’opzione autocallable potrebbe divenire attiva per l’emittente nel caso in cui tutti i sottostanti cui fa riferimento il certificates si trovassero al di sopra del prezzo di fixing iniziale (o di una prestabilita percentuale rispetto al valore del fixing iniziale) in una determinata data di osservazione dell’express certificate.

Autocallable short certificates

Un certificato autocallable short, come funziona? (ossia un certificato di investimento che premia l’investitore nel caso di un ribasso o quantomeno su una salita non di proporzioni ampie del sottostante). Lo scenario sarebbe ribaltato con l’autocallable inverse certificates, anche definibile come short autocallable certificates. In questo caso potremmo ipotizzare un certificato inverse con prezzo di partenza sempre di 2 euro, la cedola sarebbe pagata a patto che il sottostante non cresca di una determinata percentuale nelle prefissate date di osservazione.

Richiamo

C’è l’ ipotetica possibilità di richiamo da parte dell’emittente se il valore del sottostante fosse inferiore ad una predeterminata percentuale (per ipotesi il 100% del fixing iniziale dell’inverse autocallable certificates) dal sesto mese in poi. Questa percentuale, sempre in questa ipotesi esemplificativa, potrebbe salire al 105% da una determinata data di osservazione in poi. All’attivarsi dell’opzione autocallable, l’investitore riceverebbe in tal caso il capitale nominale iniziale e tutte le cedole, anche quelle eventualmente non pagate sino a quel punto dall’inverse autocallable certificate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui