Il Rischio Emittente nei Certificates

rischio emittente investimenti

Cosa si intende con rischio emittente? Quali prodotti sono soggetti al rischio emittente? E come sono valutate le emittenti di investment certificates dalle agenzie di rating? Ecco un’analisi sul tema “rischio emittente”.

Rischio Emittente: una definizione

Il rischio emittente riguarda la solvibilità dell’azienda che ha emesso il prodotto finanziario acquistato dall’investitore, appunto l’emittente. Questo vale sia si tratti di un’obbligazione, un certificato di deposito, un certificato di investimento o altri titoli di debito.

Solitamente l’investitore che ha acquistato titoli obbligazionari (titoli di debito) da un’azienda ha un rischio minore rispetto all’azionista (che ha titoli capitale). Infatti, con le obbligazioni o i certificati di deposito il rischio di non essere rimborsati si limita alle situazioni di dissesto finanziario dell’azienda in questione.

Per l’investitore è pertanto valutare in maniera continuativa (ossia sia in fase di acquisto che durante il mantenimento della posizione) la solidità e la solvibilità dell’emittente.

Solidità dell’Emittente e Rendimento

La regola di fondo è legata ad un incremento del tasso di interesse pagato all’investitore al crescere del rischio, mentre la remunerazione per l’investitore che acquista un’obbligazione scenderà contestualmente ad una percezione del mercato di maggiore sicurezza e solidità dell’azienda emittente. Rischio e rendimento si muovono pertanto con una correlazione diretta.

investimenti rapporto rischio rendimento
Rischio Emittente: se gli investitori valutano maggiormente solida un’azienda, questa potrà indebitarsi ad un tasso inferiore sui mercati finanziari.

Anche per quanto riguarda i certificati di investimento è fondamentale affidarsi ad aziende di comprovata solidità, al fine di minimizzare il rischio emittente. Nel caso in cui un emittente dovesse fallire, l’investitore sarebbe destinato alla perdita del capitale investito, indipendentemente dall’andamento dei sottostanti cui il prodotto derivato strutturato faceva riferimento. I certificati di investimento non sono tutelati dal fondo interbancario.

Il rischio emittente negli investimenti

Il rischio emittente deve pertanto essere considerato con attenzione. Non è certamente una novità, ma anche negli investimenti vale pertanto la vecchia regola, quella del buon padre di famiglia. L’investitore oculato non dovrebbe mai mettere tutte le uova nella stessa cesta. In altre parole, dove possibile conviene diversificare anche nelle obbligazioni e nei certificates, cercando di spalmare gli investimenti che si acquistano in portafoglio su prodotti realizzati da differenti emittenti, per diversificare appunto il rischio emittente.

Il rating delle emittenti del settore dei certificates

Il rischio emittente nei certificati di investimento è un fattore da monitorare con attenzione. Spesso si analizza con grande impegno ogni elemento noto relativo ai sottostanti, dimenticando uno studio dell’emittente e della sua solidità. I fattori da prendere in considerazione sono numerosi, partendo dall’analisi dei rating delle emittenti, ma non soltanto.

E’ sempre consigliabile visionare la liquidità offerta dall’emittente in questione su prodotti simili già in circolazione (per esempio quale spread viene offerto durante la vita del certificato di investimento, elemento di norma può variare dall’1% al 5% in base alle emittenti) ed anche l’ora cui l’emittente tenda a presentarsi sul book nella sua attività di market maker su Euro TLX o Sedex, i due mercati di Borsa Italiana in cui sono negoziati gli investment certificates.

Rischio emittente e valutazione delle società di rating

Per quanto riguarda la solidità degli emittenti presentiamo la seguente tabella, realizzata da Gabrielle Bellelli e reperibile anche sul sito Bellelli.biz, che presenta i giudizi assegnati dalle tre principali agenzie di rating alle aziende del settore dei certificates.

Nella colonna di sinistra sono indicati i nomi delle emittenti, mentre le successive colonne presentano i rating assegnati alle società del settore dei certificates dalle principali tre aziende di rating. Un primo elemento significativo per valutare il rischio emittente.

Rischio emittente nei certificates. Ecco i rating delle principali società emittenti, nel complesso decisamente incoraggianti. Il rating più basso è assegnato a Ubi Banca.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui