Cosa sono i Corridor Certificates?

Cosa sono i corridor certificates? Ecco le loro caratteristiche fondamentali di questa tipologia di certificati di investimento illustrata in queste breve guida.

0
19
investire trading online

I corridor certificates cosa sono? Come funzionano i corridor certificates? Ecco le caratteristiche fondamentali di questa tipologia di certificati di investimento illustrata in queste breve guida. Quali sono i vantaggi e svantaggi dei corridor certificates ?

I corridor certificates sono una tipologia di certificati di investimento negoziabili sul mercato Sedex di Borsa Italiana. Si tratta di prodotti finanziari a capitale non protetto, rientranti nella categoria dei certificates esotici, caratterizzati dalla presenza di due barriere (da qui il nome “ corridor certificates ”), le quali non devono essere toccate dal prezzo del sottostante cui fanno riferimento, altrimenti il certificato si estingue anticipatamente senza alcun rimborso per l’investitore.

Tecnicamente al verificarsi di un evento barriera si ha il cosiddetto knock-out, con la chiusura del certificato. Va ricordato come le due barriere siano di tipologia americana, ossia osservate in continuo. È pertanto sufficiente che siano violate una sola volta nel corso della vita del certificato di investimento per far sì che il prodotto si estingua senza alcun rimborso. Viceversa, a scadenza l’investitore riceverà il 100% del valore nominale, a fronte di un valore di mercato che precedentemente è inferiore, in base al rischio incorporato nel prodotto finanziario.

I corridor certificates sono pertanto prodotti ad alto rischio (occorre ovviamente analizzare la loro scadenza e la profondità delle barriere), che possono risultare indicati nelle fasi laterali di mercato e generalmente adatti per un trader di breve o medio termine piuttosto che per un investitore di lungo periodo. Il cosiddetto cassettista, infatti, dovrebbe preferire altre tipologie di certificates maggiormente conservativi, quali i certificati a capitale protetto e garantito oppure quelli con cedola periodica, o ancora quelli i certificati airbag o low strike.

Come funzionano i corridor certificates?

I corridor certificates presentano due barriere, una al di sotto del prezzo di mercato ed una al di sopra, ad una distanza variabile, che determina pertanto la percentuale di rischio e, conseguentemente, il rendimento del prodotto medesimo. Sul medesimo sottostante possono esistere numerosi corridor certificates che variano soltanto per la distanza delle barriere, con fattori di rischio variabili appunto in funzione di ciò.

Per esempio, dato un cambio euro/dollaro a 1,10, potremo avere un corridor certificates con barriere a 1,06 e 1,14 ed un secondo corridor certificates con barriere a 1,00 e 1,20. Come facilmente intuibile il secondo corridor corridor certificates presenta un grado di rischio nettamente inferiore al primo (a patto che abbiano entrambi la stessa scadenza), per via delle barriere che sono nettamente più ampie e quindi meno facilmente raggiungibili dal sottostante cui fa riferimento il corridor certificates in questione.

Nel caso in cui una barriera (non importa se quella superiore o quella inferiore) venga toccata dal sottostante prima della scadenza, il certificato si estingue, con un rimborso nullo per l’investitore. Viceversa, nel caso in cui le barriere non vengano toccate l’investitore riceverà a scadenza il valore nominale, solitamente pari a 10 o 100.

investire

Quali sono i vantaggi dei corridor certificates?

I corridor certificates , offerti in Italia da Societe Generale, sono indicati nelle fasi laterali di mercato, possono offrire rendimenti nettamente maggiori rispetto a molti altri prodotti finanziari. I corridor certificates sono legati a un’ampia varietà di sottostanti, con numerose scadenze e differenti profili di rischio, offrendo all’investitore la possibilità di ampliare il range dei sottostanti su cui opera. I corridor certificates possono anche essere utilizzati per far trading (acquistandoli vicino ad una barriera, con un prezzo basso, e rivendendoli se si allontanano dai valori barriera che farebbero scattare il knock-out, con un rimborso per del certificato per l’investitore pari a zero.

Quali sono gli svantaggi dei corridor certificates?

I corridor certificates presentano alcuni svantaggi, fra cui il fatto di avere barriere americane e non europee, ossia è sufficiente un contatto con la barriera per far si che il loro rimborso sia nullo, rendendoli, come detto un prodotto finanziario ad alto rischio.

Nel caso in cui ciò avvenga non rimborsano una parte del loro valore, ma solitamente zero, con ingenti perdite potenziali per l’investitore, pari all’intero capitale investito. Inoltre, i corridor certificates non distribuiscono cedole, non garantendo quindi un reddito periodico per l’investitore.

In conclusione, i corridor certificates sono veri e propri prodotti di trading, con un alto rischio, che va studiato e compreso al fine di effettuare investimenti con questi strumenti. Come sempre, ad un alto rischio corrisponde anche un potenziale alto profitto, una delle caratteristiche chiave dei corridor certificates , che sono anche fiscalmente efficienti come quasi tutti i certificates .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui