Corridor Certificates – Ok Esma

0
66
corridor certificates

ESMA ha sbloccato i Corridor Certificates, tornati a Piazza Affari con grande soddisfazione di Unicredit e Socièté Gènérale.

L’ESMA con provvedimento 2018/1466 ha vietato per altri 3 mesi la distribuzione e vendita di opzioni binarie ai clienti retail, ma ha escluso dal suddetto divieto le opzioni binarie che sottostanno ai Corridor Certificates e soddisfano tre condizioni:

  • avere un periodo tra emissione dei Certificates e scadenza del prodotto di almeno 90 giorni di calendario;
  • avere un prospetto, disponibile al pubblico, redatto e approvato ai sensi della Direttiva 2003/71/EC;
  • non esporre l’emittente, o ogni altra società riconducibile allo stesso gruppo, al rischio di mercato per tutta la durata dell’opzione binaria. L’emittente inoltre non potrà ottenere profitti o perdite dall’opzione binaria sottostante ai Corridor Certificates, fatto salvo le commissioni o gli altri oneri precedentemente resi noti.

Corridor Certificates vecchi e nuovi

ACEPI, Associazione Italiana Certificati e Prodotti d’Investimento, ha ritenuto che la decisione ESMA si riferisca sia ai nuovi che ai vecchi Corridor Certificates e questo convinto sia Société Générale che Unicredit a riproporre sul mercato italiano i Corridor Certificates, sia quelli già quotati in passato sul mercato SeDeX di Borsa Italiana sia quelli di nuova emissione.

Societe Generale non ha perso tempo ed ha quotato 100 SG Corridor Certificates su indici di Borsa, azioni italiane, cambio EUR/USD, oro e petrolio WTI e riattiverà la normale attività di market making per i 12 SG Corridor Certificates attualmente negoziati. Anche Unicredit è ritornata a proporre i Corridor Certificates sul mercato SeDeX di Borsa Italiana

Corridor Certificate – Come funzionano

I Corridor Certificates sono strumenti che si rivolgono a investitori informati, professionali e un’adeguata esperienza e propensione al rischio.

I Corridor Certificates sono strumenti che vengono usati dagli investitori in un’ottica di trading e sono caratterizzati dal fatto che il tempo gioca a favore di chi investe: più passa più lo strumento tende ad apprezzarsi perchè si riducono le probabilità che il sottostante tocchi la Barriera superiore o inferiore dei Certificates.

Corridor Certificates – Le caratteristiche

Sono prodotti finanziari ad alto rischio (se vengono toccate le barriere infatti si estinguono rimborsando al possessore un valore nullo), ma i corridor certificates sono anche semplici da capire.

Ci sono due barriere, una al di sopra del prezzo ed una al di sotto del prezzo. Queste barriere di prezzo del sottostante del certificato di investimento non devono essere violate o toccare per avere il rimborso del valore nominale, sempre superiore a quello scambiato durante la vita. In ogni momento di vita possono essere negoziati.

Non è obbligatorio tenere i corridor certificates fino a scadenza, e possono essere acquistati anche dopo la loro emissione. I corridor certificates sono quindi anche adatti al trading, mentre tendenzialmente non sono un prodotto consigliato per l’investitore di lungo periodo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui