IDEM – Il Mercato dei Derivati

borsa italiana mercato dei derivati

L’IDEM è il mercato dei prodotti derivati standardizzati per l’Italia ed è controllato da BorsaItaliana. Il mercato IDEM è stato istituito nel 1994 ed è l’acronimo di Italian Derivatives Market.

Non si tratta ovviamente di un mercato fisico, ma di una piazza finanziaria telematica che è stata creata al fine di permettere agli investitori di scambiare strumenti finanziari derivati standardizzati. Sull’IDEM sono pertanto trattati futures e opzioni.

Investire sul mercato IDEM

Chi investe sul mercato IDEM? Risparmiatori, aziende e speculatori si possono approcciare a questo mercato con differenti finalità. Infatti, tramite i derivati offerti sul mercato IDEM di BorsaItaliana è possibile effettuare operazioni di hedging, cioè di copertura da un determinato rischio (spesso utili per aziende), così come è possibile effettuare attività speculativa, cercando di acquistare un prodotto per rivenderlo in un secondo momento ad un prezzo superiore. Va sottolineato come la durata temporale delle operazioni ivi effettuate con prodotti finanziari derivati possa variare notevolmente. Si va dal trading nell’arco di pochi decimi di secondo nel caso di attività di scalping, ad un’attività intraday (ossia comprando un prodotto per rivenderlo qualche ora più tardi, nella medesima giornata), sino ad arrivare al trading multiday ed all’attività di copertura o hedging che può avere una durata ben più ampia.

prodotti derivati finanziari

Le transazioni sul mercato IDEM

L’investitore può decidere di portare il contratto derivato a scadenza oppure di liquidarlo senza attendere la fine del medesimo. In tal caso dovrà vendere i contratti futures o le opzioni che ha in portafoglio al prezzo di mercato. Questo valore è determinato da domanda ed offerta, esattamente come capita nel mercato azionario, con la creazione di un “book” di borsa dove confluiscono le proposte di acquisto e le proposte di vendita in arrivo sul mercato. Il prezzo di vendita (per la chiusura della transazione) può ovviamente essere superiore o inferiore rispetto a quello inizialmente pagato dall’acquirente del prodotto derivato in questione. Il contratto viene in questo caso regolato cash fra le due controparti.

Come detto, il prezzo è determinato dalle proposte di acquisto e vendita che arrivano, che a loro volta variano in funzione del sottostante cui il prodotto derivato fa riferimento. Ci sono poi altri parametri da considerare per prezzare gli strumenti sul mercato IDEM, fra cui la vita residua del prodotto, la volatilità del sottostante, la volatilità complessiva dei mercati.

Quali derivati sono negoziati sull’IDEM?

Sul mercato IDEM sono negoziate alcune categorie di derivati, precisamente quelli standardizzati con una scadenza dove non si negozia direttamente il sottostante. Sono scambiati sull’IDEM futures e opzioni, mentre invece certificati di investimento (ossia investment certificates) e covered warrant sono negoziati sul mercato Sedex (Mercato Telematico dei Securitised Derivatives) o sulla piattaforma multilaterale Euro TLX, entrambi gestiti da Borsa Italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui