Investire sugli Indici con i Certificates di Leonteq

investire certificati

Come investire sugli indici con i certificati di investimento? Al di là dell’acquisto di un future, sul mercato ci sono vari certificati di investimento che offrono questa possibilità, con differenti profili di rischio. In questo articolo ne presentiamo uno con cedola mensile condizionata allo 0,50%, fino ad un massimo del 6% annuo ed una barriera cedolare particolarmente ampia. Si tratta di un certificato di investimento con airbag, in grado quindi di offrire una maggiore protezione all’investitore anche nel caso in cui il valore di uno degli indici in questione (FTSE Mib, Cac o Ibex) dovesse scendere sotto lo strike.

Investire sugli indici con i certificates

Tradizionalmente i certificati di investimento legati agli indici offrono rendimenti contenuti. Questo capita perché la volatilità degli indici è generalmente minore rispetto a quella dei singoli titoli (per il principio della diversificazione) ed il rischio viene suddiviso su un ampio paniere. Nonostante ciò, Leonteq, emittente svizzero con rating investment grade, è riuscito a creare un interessante prodotto avente come sottostanti gli indici FTSE MIB, CAC 40 e IBEX 35, con cedole condizionate fino a un massimo del 6% annuo, a fronte di livelli di strike fissati al 60% dei livelli di fixing iniziale. Il certificato è infatti della tipologia “low strike”, caratterizzata dalla presenza del cosiddetto “airbag”, che fornisce un ulteriore livello di protezione per l’investitore.

Questo certificato di investimento ha codice ISIN CH0528264580 ed attualmente quota leggermente al di sotto della pari, aumentando dunque il possibile rendimento per l’investitore. Diventerebbe ancora più interessante, per chi volesse acquistarlo, nel caso vi fosse una leggera correzione degli indici, a patto di avere una visione positiva o moderatamente ribassista nel lungo termine.

Per garantirsi un rendimento pari al 6% annuo, distribuito tramite cedole condizionate mensili dello 0,50%, sarebbe infatti sufficiente che nessuno dei sottostanti perdesse, nelle varie date di osservazione, il 40% o più rispetto ai livelli di fixing iniziale. Su questo certificato di investimento è presente l’effetto memoria: eventuali cedole non distribuite non sono perse ma vengono portate a memoria, e distribuite se tutti i sottostanti si trovano al di sopra del livello di attivazione della cedola in una delle successive date di osservazione.

investire sui certificates

Un certificato di investimento sugli indici con airbag

Come menzionato è presente l’airbag, che limita le perdite nel caso di eventuali crolli azionari. Gli scenari a scadenza sono pertanto due: se tutti i sottostanti si trovano al di sopra del 60% dei rispettivi valori di fixing iniziale, l’investitore riceve l’ultima cedola (e quelle eventualmente portate a memoria) ed il rimborso dell’intero capitale nominale. Viceversa, se uno o più dei sottostanti si trova a scadenza ad un livello inferiore al rispettivo strike, il rimborso per certificato è calcolato moltiplicando EUR 1000 per il livello di fixing finale del sottostante con la performance peggiore, diviso per il livello di strike del sottostante con la performance peggiore.

Per esempio, con una discesa del 50% si supererebbe la soglia del 60% di 10 punti percentuali. Il rimborso sarebbe dunque calcolato come EUR 1000 moltiplicato per 50%/60% = 0.8333, risultando in 833.33 euro a certificato. L’eventuale perdita percentuale si può anche calcolare avendo come riferimento un fattore di 1/60% = 1,667, da moltiplicare per l’eccedenza della perdita rispetto allo strike del 60%. Nel suddetto caso avremmo 10% x 1,667 = 16,667%.

Si tratta di un valore decisamente inferiore rispetto a quanto avrebbe comportato un investimento diretto nel peggior sottostante. Inoltre, sarebbero salve tutte le eventuali cedole percepite durante la vita di questo certificato di investimento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui