Certificates Morgan Stanley

certificati morgan stanley

Certificati di investimento con cedola trimestrale non condizionata. Nuove emissioni di quattro certificates da parte di Morgan Stanley. Ecco i dettagli di questi prodotti derivati che riteniamo interessanti anche se con la presenza dell’opzione autocallable già da settembre, fattore che ne limita la profittabilità significativamente nel caso di mercato rialzista nei prossimi mesi.

Nuovi certificates Morgan Stanley

Morgan Stanley ha emesso una nuova serie di certificati di investimento legata a quattro sottostanti del FTSE Mib. Si tratta di Fixed Cash Collect, ossia investment certificates con cedola incondizionata. Il coupon (in questo caso una il certificato stacca una cedola trimestrale) è slegato dall’andamento del titolo.

La cedola verrà quindi staccata all’investitore indipendentemente dal fatto che il sottostante si trova al di sopra o al di sotto del livello barriera. A cambiare, sarà però il valore di rimborso del prodotto, destinato ad essere pari al 100% del nominale se il sottostante si troverà al di sopra della barriera, posizionata al 60% rispetto al valore del fixing iniziale o ad essere pari all’andamento del titolo se questo si trovasse a scadenza al di sotto del livello barriera.

Pertanto, se il titolo accusasse una flessione fino al 40%, il rimborso dell’investment certificate sarebbe alla pari (con l’aggiunta della cedola dovuta), mentre nel caso in cui si trovasse a scadenza ad aver accusato una perdita superiore al 40%, il certificato di investimento rispecchierebbe l’andamento del titolo. Ad un -46% del titolo, per esempio, corrisponderebbe un rimborso del certificato pari al 54%, mentre ad un -70% un rimborso del certificates pari al 30%.

Certificates con cedola incondizionata

Questi certificates di Morgan Stanley distribuiscono una cedola incondizionata trimestrale, variabile fra l’1,10% per il certificato su Ferrari (Codice ISIN DE000MS8JNK9) ed il 2,40% staccato dal derivato finanziario avente per sottostante Unicredit (con codice ISIN DE000MS8JNG7). Stacca una cedola dell’1,25% il certificato su Moncler (codice ISIN DE000MS8JNH5), mentre si sale all,130% con Enel (codice ISIN DE000MS8JNJ1).

Tutti questi certificati di investimento sono scambiati sul Sedex di Borsa Italiana ed hanno una scadenza fissata al 13 giugno 2022.

investire in certificates

Opzione autocallable (troppo presto?)

Va segnalata la presenza dell’opzione autocallable, che potrebbe ridurre sensibilmente la vita del prodotto. Infatti, già a partire dalla prima data di osservazione, a metà settembre 2020, i certificate verrebbero richiamati se il sottostante fosse sopra allo strike iniziale.

In questo caso deducendo le commissioni, se il prodotto fosse stato acquistato alla pari, il guadagno dell’investitore sarebbe minimo e pari ad una sola cedola, cui andrebbero appunto tolti Tobin Tax, commissione di acquisto ed eventuale capital gain. Questo può essere vista come una piccola pecca per l’investitore, che si troverebbe ad aver un prodotto mossosi nella direzione auspicata ma incapace di generare un profitto dignitoso se acquistato alla pari. Certificate interessanti, anche per via della cedola incondizionata, ma in una fase di elevata volatilità sul mercato probabilmente si trova di meglio.

Caratteristiche tecniche dei certificates di Morgan Stanley

Emittente Morgan Stanley Morgan Stanley Morgan Stanley Morgan Stanley
Mercato Sedex Sedex Sedex Sedex
Sottostante Unicredit Enel Ferrari Moncler
Cedola incondizionata trimestrale 2,40% 1,30% 1,10% 1,25%
Strike Iniziale 8,919 euro 7,578 153,9 35,7
Barriera 60% 60% 60% 60%
Codice ISIN del Certificato DE000MS8JNG7  DE000MS8JNJ1   DE000MS8JNK9   DE000MS8JNH5  
Autocallable dal 07/09/2020 07/09/2020 07/09/2020 07/09/2020
Scadenza 13/06/2022 13/06/2022 13/06/2022 13/06/2022

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui