Leonteq Lancia un Certificato con Cedola al 7%

Leonteq ha presentato un nuovo certificato di investimento inverse avente come sottostanti Banco BPM, Telecom e Azimut, con cedola mensile dello 0,583% (fino ad un massimo del 7% per anno).

0
330

Leonteq, emittente svizzero che ha ricevuto nello scorso febbraio un rating investment grade (BBB-) dall’agenzia Fitch, ha listato un nuovo certificato di investimento inverse autocall sull’ EuroTLX. Il certificato offre una cedola mensile dello 0,583, che porta il certificato ad un rendimento potenziale massimo del 7% annuo.

Inverse certificates

Il certificato di investimento è legato a tre big del settore finanziario e delle telecomunicazioni di Piazza Affari ed è un “inverse certificates”, ossia un certificato che permette di ottenere un profitto dal ribasso del prezzo dei sottostanti o da un loro moderato rialzo. Determina invece una perdita soltanto nel caso in cui il prezzo del sottostante con la migliore performance sia pari o al di sopra del relativo livello barriera capitale di tipo europeo (osservata solo a scadenza) posta al 150% dei rispettivi valori iniziali.

Esaminando il prodotto, i titoli in questione sono Azimut Holding, Banco BPM e Telecom Italia ed il certificato di investimento listato da Leonteq paga una cedola mensile dello 0,583% fino al 7% p.a. se il livello di chiusura del sottostante con la migliore performance è inferiore al livello di attivazione della cedola alla rispettiva data di osservazione con frequenza mensile.

Certificato inverse autocall

Con questo certificato inverse autocall, che ha ISIN CH0488707164, l’investitore ottiene dunque una cedola condizionale nel caso in cui ci sia un ribasso rispetto ai fixing iniziali (rispettivamente 17,305 euro per Azimut, 1,7665 euro per Banco BPM e 0,4984 euro per Telecom).

Oppure nel caso di un moderato rialzo fino al livello barriera della cedola del sottostante con la migliore performance alle varie date di osservazione. Se questo dovesse capitare, grazie all’effetto memoria, le cedole non pagate a causa della mancata soddisfazione della condizione per il pagamento della cedola mensile, saranno pagate alla successiva data di osservazione della cedola qualora detta condizione sia soddisfatta.

Opzione autocall

Inoltre, questo reverse certificates di Leonteq presenta l’opzione autocall, ovvero ad ogni data di osservazione, se il livello di chiusura del sottostante con la migliore performance è inferiore al rispettivo livello di attivazione autocall, il certificato è rimborsato anticipatamente e l’investitore riceve il 100% del valore nominale più le eventuali cedole dovute.

Quali sono i vantaggi di questo certificato di investimento inverse?

I punti di forza di questo certificates di Leonteq sono numerosi:

  • Un rendimento potenziale interessante, con una cedola mensile dello 0,583% fino al 7% per anno,
  • Barriera capitale di tipo europeo (osservata solo a scadenza) e barriera cedolare molto ampie, pari al 150% dei rispettivi valori iniziali,
  • Effetto memoria: le cedole mensili non pagate a causa della mancata soddisfazione della condizione per il pagamento della cedola, saranno pagate alla successiva data di osservazione della cedola qualora detta condizione sia soddisfatta.
  • Denominazione in euro, non vi è dunque alcun rischio di cambio su questo certificato .
  • Negoziabile su EuroTLX.

Quali gli svantaggi di questo certificato di investimento inverse?

L’eventuale scenario sfavorevole, nel caso in cui il livello di chiusura del sottostante con la migliore performance fosse pari o al di sopra del relativo livello barriera, determinerebbe per l’investitore il rischio di una perdita pari a quella che si sarebbe ottenuta con un’operazione short sul migliore dei tre sottostanti.

Pertanto, se i tre sottostanti dovessero muoversi al rialzo del 43%, 54% e 57%, il possessore del certificates riceverebbe il capitale nominale iniziale di 1.000 euro decurtato del 57%, ossia 430 euro, con una perdita che potrebbe risultare anche significativa.

Nel complesso si tratta dunque di investire su un certificato di investimento interessante per chi ritiene che i tre sottostanti in questione (Azimut, Banco BPM e Telecom) non siano destinati a grandi apprezzamenti nei prossimi 30 mesi, con un’interessante cedola mensile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui