Certificates – Mercato in Crescita

0
125
investment certificates

I certificates stanno segnando una crescita notevole in Italia: emittenti ed emissioni in crescita e volumi di scambio in grande crescita con percentuali molto forti. Evidentemente i certificates stanno incontrando il favore degli investitori e risparmiatori per le loro interessanti caratteristiche.

Questi prodotti strutturati sono sempre più ricercati perché rispondono ai differenti profili di rischio e rendimento degli investitori. Infatti grazie alle loro caratteristiche, i certificates consentono di investire su diversi orizzonti temporali e su diverse view di mercato: è possibile trovare certificates adatti a prospettive di rialzo, lateralità o ribasso della grande  gamma di attività finanziarie sottostanti su cui sono emessi.  

I prodotti strutturati più richiesti negli ultimi sei mesi del 2019 sono stati quelli a protezione condizionata del capitale. I tassi ai minimi hanno reso meno attraente l’investimento in un mercato diffuso, come quello obbligazionario, che occupa una gran parte percentuale dei portafogli degli investitori.

I tassi bassi hanno spinto gli investitori italiani ad alzare il livello del rischio per ottenere maggiori rendimenti, e li hanno convinti a puntare, su strumenti come i certificates che nel 2019 possono vantare performance record. Un segmento caratterizzato da vari tipi di prodotti: dagli strumenti a capitale protetto fino a quelli a leva, consigliati solamente ad investitori informati ed esperti. 

I certificates più richiesti

Quali sono le tipologie di certificates più richieste? Il mercato dei certificates nel 2018 e fino ai primi mesi del 2019 è stato molto volatile, con pesanti ribassi che hanno spaventato i risparmiatori.  Questo ha convinto gli investitori  a cercare forme di protezione del capitale. Per questo motivo nella prima parte dell’anno ci si è orientati soprattutto verso certificates a capitale protetto (a scadenza garantito il 100% del capitale investito, ndr).

Quando, nella seconda parte del 2019, è arrivata una ripresa del mercato, con il ritorno della fiducia gli investitori si sono rivolti invece verso prodotti strutturati con protezione condizionata del capitale (ossia che offrono una garanzia vincolata al verificarsi di determinate condizioni stabilite dall’emittente al momento dell’emissione del contratto, ndr).

Questo tipo di certificates offrono un maggior rendimento a fronte di minor protezione e al loro interno includono anche strumenti che, a determinate date intermedie, offrono la possibilità di rimborso anticipato del capitale.

Certificates del Mercato primario: + 55%

Come investire nei certificates? E’ possibile investire sui certificati di investimento sia attraverso il mercato primario di collocamento, sia tramite quello secondario, come il SeDeX di Borsa Italiana o sul segmento Cert-X di EuroTLX.

Acepi (Associazione Italiana Certificati e Prodotti di Investimento) ha raccolto i dati sul primo mercato (aggiornati al 30 settembre). Dicono che nel 2019 il settore dei certificates ha raggiunto una cifra record, superiore a 17 miliardi di euro di collocato contro gli 11 miliardi del 2018 con un incremento del 55%. Un risultato molto positivo che conferma il trend.

I certificates hanno segnato un risultato ottimo anche il mercato secondario che dovrebbe chiudere il 2019 sui 30 miliardi di scambi contro i 22 miliardi dello scorso anno. I motivi di questo trend molto positivo vanno fatti risalire allo scenario di mercato e in particolare ai tassi di interesse decrescenti che hanno reso il mercato di riferimento per gli investitori italiani, ossia l’obbligazionario, sempre meno attraente in termini di rendimento.

Costi e rendimenti dei Certificates

Quali sono i costi e i potenziali rendimenti? Ci possono ipotizzare forbici di rendimento molto ampie tra un emittente e l’altro. Il range di rendimento potenziale può andare dal 3,5% annuo lordo su prodotti strutturati a protezione condizionata del capitale con barriere molto basse, fino a superare il 15% su prodotti con barriera più elevata, quindi con maggiore rischio di perdere il capitale. Invece per quelli a capitale protetto il rendimento potenziale può oscillare dal 2,5% fino al 4,5%.
I costi dei certificates sul mercato primario sono decisi dalla banca o finanziaria che emette e poi distribuisce lo strumento. Le commissioni di distribuzione variano in funzione del tipo di strumento e di clientela retail o private. I prodotti quotati direttamente sul mercato non hanno invece la commissione di distribuzione.

Certificates a leva solo per investitori informati

I certificates a leva hanno un rischio ( e rendimento) più alto. Il consiglio che si può dare è di fare attenzione alle operazioni sul mercato secondario nel quale è più difficile orientarsi data la enorme mole di prodotti offerti.

Per fare buone scelte serve una certa esperienza e conoscenza del settore, e del suo funzionamento. I prodotti strutturati come i certificates a leva non sono adatti a tutti gli investitori, ma solo a quelli più esperti ed informati ed ai trader professionisti.

certificati di investimento - volumi in crescita

Certificates e strategie

Qual’è il tuo obbiettivo di investimento? Quale strategia vuoi applicare? I certificates dispongono di tipologie adatte ad ogni profilo ed ogni tipo di investimento. Di seguito una breve guida (con domanda/risposta) con obiettivo e tipologia di certificato di investimento consigliato che dimostrano la grande elasticità dello strumento finanziario.

Trend Laterali? Bonus e Top Bonus

Flusso di cedole? Cash collect

Premio e rimborso capitale con trend laterale? Express

Investire in Leva fissa? Leva fissa/airbag

Coprire un portafoglio azionario? Mini short

Guadagnare in due direzioni? Twin Win

Un vantaggio dei certificates, rispetto ad altri strumenti finanziari come Fondi, Etf, Bond e Azioni, è che, pur essendo soggetti a tassazione classica del 26%, come qualsiasi titolo azionario o Etf, generano redditi diversi, consentendo la compensazione delle minus e plusvalenze. L’intermediario opera come sostituto d’imposta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui